sabato 11 aprile 2009

La mia Pasqua - 1. Verona

Eh già, anche quest'anno la Pasqua è arrivata! Con la Pasqua, per tradizione, inizia il periodo dei ponti primaverili e con essi dei piccoli viaggi, dei weekend, dei break.
L'anno scorso maggio ci ha portato Parigi, quest'anno a causa del lavoro ci dovremo accontentare di qualche giorno in occasione del primo maggio.
L'unico anno in cui abbiamo scelto di partire per Pasqua però è stato il 2004, anno in cui ci siamo dedicati due giorni stupendi in quattro locations fantastiche: Verona, Sirmione, Gardone Riviera, Mantova.
Un po' tantine per due giorni? No, se si hanno buone gambe e tanta voglia di girare (insieme alla fortuna di vivere in un punto strategico come la zona Bolognese che ha collegamenti autostradali vantaggiosissimi)!
Siamo partiti il sabato mattina di buon'ora per Verona dove purtroppo abbiamo preso un po' di pioggia e tante nuvole!
La nostra visita è iniziata dall'Arena che, nonostante il tempo, attirava file interminabili di turisti.
Abbiamo proseguito in direzione centro lungo Via Mazzini, strada carina ricca di negozi e gelaterie colorate.
Giunti a Piazza delle Erbe, la più antica della città con le sue origini romane, abbiamo dato un'occhiata alle bancarelle dell'allegro mercatino e in seguito abbiamo imboccato Via Cappello, la strada dove sorge la famosa casa di Giulietta.

Piazza delle Erbe

All'edificio si accede da un cortile interno sul quale si affaccia quello che dovrebbe essere il balcone citato nella tragedia di Shakespeare.

Il cortile interno della casa di Giulietta

Tornando verso l'Arena, ci siamo diretti poi verso il Castel Vecchio, la cui imponente mole si stende sull'Adige grazie al bellissimo ponte fortificato conosciuto come Ponte Scaligero o Ponte di Castelvecchio.

Il Ponte Scaligero

L'ultima tappa della visita a Verona è stato l'ex-convento di San Francesco al Corso, nel cui chiostro si trova la presunta tomba di Giulietta. Date le innumerevoli incongruenze storiche e soprattutto partendo dal presupposto che Giulietta sia nata dalla fantasia di William Shakespeare, risulta praticamente impossibile che il vecchio sarcofago logorato dal tempo possa essere stato realmente la tomba dell'eroina shakespeariana.

La Tomba di Giulietta
...
Tuttavia, l'atmosfera raccolta, tristemente romantica e i biglietti che migliaia di innamorati abbandonano di continuo nella spoglia cappella funebre, contribuiscono ad alimentare il mito.
Conclusa la visita a Verona nel primo pomeriggio e graziati dal tempo in netto miglioramento ci siamo spostati verso il Lago di Garda, dove avevamo preotato l'hotel per la notte. Ma questa è un'altra storia... ;o)
...
*Buona Pasqua!!!*
...

3 commenti:

----- Jennifer ----- ha detto...

i like your blog

Camelia ha detto...

Thank you Jennifer! ;o)

anna righeblu ha detto...

Ciao Claudia, ti auguro una buona Pasqua!
Un grande abbraccio