mercoledì 24 dicembre 2008

It's tea time

Ieri mattina durante la ricerca degli ultimi regali natalizi ho avuto modo di fare un gran viaggio, dalla Cina all'India attraverso le vette dell'Himalaya!!!
Detto così può sembrare strano, in realtà non lo è per niente!
Questo "viaggio" me l'hanno ispirato gli odori, le storie, le culture legati alle decine di tè che ho provato alla ricerca appunto di un regalo originale per un'amica speciale.
Da poco ho scoperto, grazie ad un'altra amica, Laura, che a Imola hanno aperto una graziosissima sala da tè con rivendita annessa dove è possibile degustare, e acquistare, varietà di tè pregiati, naturali e aromatizzati, provenienti dalle varie zone del sud-est asiatico e ovviamente dalla Cina.

Piantagione di tè in Cina

Per scegliere due tipi di tè ne ho annusati decine, emananti vibrazioni di bergamotto, frutti gialli, spezie, cannella, gelsomino, arancio... tè verdi, neri, bianchi dalle foglie setose...
Il tutto coadiuvata e illuminata dall'esperienza e dalla passione del titolare che di volta in volta coi suoi racconti riusciva a trasportarmi sulle pendici dell'Himalaya così come negli sterminati campi dell'India e della Cina.

L'Himalaya

E' stata un'esperienza unica ed illuminante! Se prima ero un'amante del tè, ora sono una vera e propria addict!
Specialmente dopo aver degustato nel pomeriggio un delicatissimo tè verde ai fiori di gelsomino... una pausa gustosa che risveglia i sensi e rasserena l'anima.
Ho veramente scoperto un mondo, un mondo in cui a suo modo è possibile viaggiare e scoprire cose nuove. E soprattutto un mondo che ti porta a contatto con le culture che lo producono.
Non vi nascondo che da questo momento la mia voglia di scoprire un po' il grande continente asiatico è aumentata a dismisura...

Piantagione nell'India del Sud

Per finire due curiosità:

- Lo sapevate che esiste il tè affumicato? Il processo è un po' come quello dei salumi, del salmone e via dicendo, la materia prima però è il tè!
Ho avuto modo di provare un tè nero affumicato aromatizzato al bergamotto... una scoperta! Mi è stato consigliato a pasto in abbinamento al pesce... chissà, vedrò di provarlo!

- Lo sapevate che la pianta del tè si chiama Camelia Sinensis? Eh già, appartiene alla stessa famiglia delle camelie che troviamo nelle nostre serre, quelle piante bellissime dagli splendidi fiori che vanno dal bianco, al rosso, al porpora, da cui anni fa ho ricavato il mio nickname, Camelia appunto.
Sarà un caso che in un modo o in un altro questa pianta ricompaia periodicamente nella mia vita a ricordarmi che fa parte di me?

Camelie

2 commenti:

anna righeblu ha detto...

Con le tue descrizioni mi hai fatto quasi annusare i profumi... e mi sono ritrovata, con l'immaginazione, a sorseggiare un buon tè, in buona compagnia.
Non sei la sola a sognare il sudest asiatico...

Camelia ha detto...

Immagino, deve essere davvero una terra magica!
Sai cosa faccio? Vado proprio a farmi un tè!
Stamattina ne ho davvero bisogno...